T.A.R. Sentenza n. 771 del 12/11/1993

Nel gestire una gara pubblica l’Amministrazione deve ispirare la propria condotta al principio del favor della massima partecipazione alla gara stessa; pertanto, ove si discute del valore formale o sostanziale di alcuni requisiti previsti dal bando, le clausole di esclusione non possono, nel dubbio, essere interpretate nel senso di condurre ad una minore partecipazione.Nell’appalto-concorso, a […]

Attenzione!
Per visualizzare il contenuto dell'articolo è necessario essere autenticati!

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

-->